Perchè questo MEME non ha alcun senso

Sta girando in rete da un po’ di tempo questo MEME che ritrae un charger per veicoli elettrici alimentato da un generatore diesel.

Il MEME è certamente polemico nei confronti della mobilità elettrica. Qualche cosa di simile era accaduto in occasione del Gran Premio di Formula E di ROMA lo scorso Aprile dove il giornalista di Repubblica Vincenzo Borgomeo aveva scattato una foto che ritraeva una colonnina di Enel X allacciata ad un gruppo elettrogeno. LEGGI QUI l’articolo

Un charger per veicoli elettrici alimentato da un generatore diesel.
Un charger Enel X per veicoli elettrici alimentato da un generatore diesel Aggreko. – Formula E Roma –
Foto di Vincenzo Borgomeo

La dissonanza visiva è evidente. L’alimentazione elettrica che attinge energia da un fumoso ed inquinante generatore Diesel effettivamente stona. L’immagine, se non contestualizzata, si presta a facili commenti dissacratori e a banali prese di posizione avverse a questo tipo di propulsione.

Basta però non fermarsi alle apparenze ed approfondire per ritrovarsi a dare spiegazioni più che plausibili a quanto mostrato nel primo MEME.

Un charger per veicoli elettrici alimentato da un generatore diesel.
Pic by Jon Edwards

Dopo una breve ricerca scopriamo che la foto con commento in spagnolo è stata fatta in Australia, più precisamente nel “Nullarbor” ovvero una zona vastissima, sperduta e quasi desertica a sud del continente.

In questo luogo, dove non esistono reti elettriche, Jon Edwards, un ingegnere in pensione di Perth, ha deciso di installare una stazione di ricarica alimentata da generatore diesel.

Come ha raccontato al sito The Driven, Jon Edwards che è alla sua terza BMWi3, era semplicemente stufo di sentirsi un cittadino di serie B e di non potersi appoggiare ad infrastrutture per poter effettuare in elettrico il suo viaggio da Perth ad Adelaide e ritorno.

Fondamentale per consentire l’attraversamento di zone desertiche anche ai possessori di veicoli elettrici è avere un punto di ricarica anche dove non arriva nessuna rete elettrica. (Tutto questo almeno fino a quando le centrali ad energia solare non diventeranno la norma.)

Un charger per veicoli elettrici alimentato da un generatore diesel.
Pic by Jon Edwards

Di tasca sua ha così collegato un caricabatterie Tritium ad un generatore diesel. Jon Edwards ha nominato questo caricatore “ChargePod” ed ha poi invitato 10 possessori di veicoli elettrici ad usarlo, in modo da poter poi fare misurazioni e valutazioni dei consumi.

Produce 3,392 kWh per ogni litro di gasolio

Il generatore ha funzionato per 9 ore e 15 minuti consumando 108,6 litri di gasolio e producendo 368,4kWh per caricare i 10 veicoli elettrici coinvolti nel test.

Il consumo medio di gasolio pare quindi attestarsi attorno ai 3,392 kWh al litro. A QUESTO LINK ulteriori dettagli.

Secondo Edwards questa soluzione continua ad essere più green rispetto a mettere diesel in un’auto. Tutto questo in considerazione del fatto che il generatore utilizza il gasolio in modo più efficiente di quello che farebbe un veicolo diesel. A questo aggiungiamo che il generatore stando fermo può montare marmitte catalitiche molto più pesanti rispetto a quelle utilizzate nelle auto.

Ovviamente questa soluzioni risulta assolutamente sensata per le esigenze contingenti del luogo e rimanda al mittente l’intento disfattista e dissacratorio del MEME.

  • Old
    Gennaio 31, 2020 at 9:18 pm

    Si, Vabbè. Ma quanto gasolio bisogna consumare per portare il gasolio fino al generatore al fine di rifornirlo?

    Siamo e saremo degli stupidi.

  • mah
    Marzo 15, 2021 at 12:32 pm

    MAh, ma le leggi della termodinamica ce le siamo dimenticate?!?!?!?!?
    il motore endotermico ha un efficienza media del 30-40%…… ma che diavolo dite?!?!
    significa che per avere 100 di elettrico devo consumare 250/300 di endotermico!
    Ma andate a scuola cazzo……

  • Fausto
    Marzo 18, 2021 at 5:51 pm

    A scuola devi andarci tu temo… comincia con un ripassino: “Ebbene, in questo il confronto è schiacciante: per i motori a scoppio siamo a circa il 30% se parliamo di benzina (i più evoluti arrivano al 40%) e intorno al 40% per i Diesel mentre quello di un motore elettrico va dall’80% a oltre il 90%. Come mai?” FONTE https://insideevs.it/features/370943/perche-il-motore-elettrico-e-piu-efficiente/

  • MauroG
    Maggio 17, 2021 at 1:56 pm

    Fausto non ha capito il senso di quello che ha detto MAH

Leave Your Comment

Your email address will not be published.